cura del divano

Prima di pulire, qualsiasi sia la macchia occorre:
• Intervenire immediatamente.

• Asportare la maggior parte dello sporco con un cucchiaio o simile.

• Ridurre la macchia agendo dal bordo verso il centro onde evitare aloni.

• Tamponare immediatamente la macchia con un panno bianco.

• Prima di ogni trattamento è bene sincerarsi delle eventuali alterazioni d’aspetto e di colore che il tessuto potrebbe subire, provando a trattare una zona poco visibile. In caso di dubbio circa la tecnica di smacchiatura, suggeriamo di interpellare il personale specializzato. Dopo la rimozione della macchia, la zona trattata può apparire di colore diverso rispetto a quella non trattata. E’ quindi consigliabile fare una pulitura generale a fondo.

• Identificata la macchia intervenire seguendo le istruzioni riportate relative al suo rivestimento.

• Lasciare asciugare. Non sedersi sulla parte umida.

ATTENZIONE: Pulire i rivestimenti è sempre un’operazione delicata. Il buon risultato dipende spesso dalla cura prestata nella sua esecuzione, dalla natura e quantità dello sporco e soprattutto dalla tempestività dell’intervento.

L’AZIENDA DECLINA OGNI RESPONSABILITà PER EVENTUALI DANNI AL RIVESTIMENTO (RESTRINGIMENTO, SCOLORITURA, STRAMATURA, ECC.) CAUSATA DA UN’ERRATA MANUTENZIONE E/O LAVAGGIO.

il telaio

Tavole in abete e/o faggio. Pannelli in truciolato, compensati e derivati vari del legno assemblati con colla vinilica e punti metallici.

Avvertenze:

Il telaio del vostro divano si conserverà sempre integro e perfetto nel tempo, purché rispettiate i seguenti accorgimenti:

• Non saltare sul divano e non buttarsi violentemente sopra di esso.

• Non sedersi sui braccioli e/o sulle spalliere.

• Non strisciare il divano su superfici ruvide e lisce, sollevarlo e non spingerlo.

• Attenersi a quanto sopra eviterà un possibile cedimento delle cuciture.

le imbottiture

In base alla forma ed al modello, utilizziamo diversi tipi di imbottiture:

• poliuretani espansi di varie densità.

• fiocchi di fibra di poliestere.

Uso e manutenzione: le imbottiture non richiedono una manutenzione specifica se non quelle di una normale cura del divano. In particolare, se acquistate divani con imbottitura in fiocchi di fibra, una volta a casa vostra, sarà necessario modellarli delicatamente per consentire loro di riprendere l’aspetto iniziale perso durante il trasporto.

Avvertenze:

Le imbottiture in poliuretano espanso, nei primi 3 mesi di vita, tendono ad ammorbidirsi per poi stabilizzarsi definitivamente. Tale processo è assolutamente normale; infatti, quando una persona si siede per le prime volte, applica una pressione sulla seduta che crea la rottura delle microcelle di cui il poliuretano è costituito. Tale rottura, assolutamente fisiologica per questo materiale, ne comporta un leggero ammorbidimento.

Sempre per il motivo sopra riportato, è assolutamente normale che all’atto dell’acquisto del divano, la morbidezza di una seduta/spalliera imbottita con un poliuretano espanso risulti diversa dall’altra posta affianco in funzione dello specifico utilizzo. Tale caratteristica scomparirà dopo i primi mesi di corretto utilizzo.

In seguito al sopraccitato assestamento fisiologico dell’imbottitura, potrebbero formarsi delle leggere pieghe sul rivestimento. Tali pieghe sono da considerarsi assolutamente normali e dipendono dall’assestamento che anche la pelle subisce durante i primi mesi di utilizzo.

la pelle

Materiale nobile, naturale e resistente che acquista valore nel tempo. Grazie alle sue proprietà di traspirazione ed elasticità offre un comfort ideale sia nei periodi caldi che in quelli freddi.

Ogni manto di pelle ha una sua storia che è possibile leggere attraverso i segni naturali impressi in superficie, come cicatrici, rughe, punture d’insetto, ferite da filo spinato, smagliature, venature, differenza di grana e di colore. Queste rappresentano qualcosa di naturale, qualità che non rende mai un salotto identico ad un altro.

Uso e manutenzione: i salotti in pelle, grazie al pregio del materiale non hanno bisogno di particolare manutenzione, basta usare i metodi tradizionali, come spolverare con un panno morbido. Assicuratevi che il salotto sia almeno a 30 cm dal termosifone o ad altre fonti di calore. Non esporre il salotto alla luce diretta del sole.

Pulizia dello sporco: utilizzare acqua tiepida con l’aggiunta di sapone neutro, non utilizzare sapone troppo morbido, né detergente, né detersivo. Con un panno soffice bagnato e strizzato, stendere sulla superficie della pelle. Prestare la massima attenzione a non strofinare, ma passare il panno con molta leggerezza. E’ molto importante inumidire velocemente tutta la superficie.

Idratazione della pelle: la disidratazione è un fenomeno naturale per la pelle. È bene quindi, indipendentemente dalla pulizia, inumidire il vostro rivestimento di latte idratante ogni qualvolta noterete una certa perdita di elasticità e comunque almeno una volta all’anno. Utilizzare del latte idratante direttamente sulla superficie ed espandetelo con un panno morbido. Trattate la superficie fino al completo assorbimento della sostanza utilizzata. I kit per la pulizia sono disponibili presso i punti vendita Nicolaquinto®.

RIMOZIONE DELLE MACCHIE SULLA PELLE.

• Grasso e materie oleose: provare inizialmente a togliere la macchia con un panno perfettamente asciutto, in seguito provare con una soluzione detergente leggera tipo shampoo per capelli.

• Birra, caffè: pulire inizialmente con acqua tiepida, strofinando tutta la superficie della pelle. Qualora non bastasse, ripetere l’operazione con una soluzione saponata.

• Gomma da masticare: raffreddare la parte con dei cubetti di ghiaccio inserito in un sacchetto di cellophane, quindi rimuovere con molta cura. Qualora rimanesse traccia, provare con una gomma per cancellare di tipo morbido.

• Penna a sfera: eliminarla con una gomma per cancellare di tipo gomma pane, avendo cura di sfregare molto leggermente in modo da non intaccare la superficie del colore.

• Grasso corporeo: sui braccioli, poggiatesta o cuscini, possono essere eliminati con una soluzione saponata oppure con una gomma per cancellare di tipo morbido. Non utilizzare mai liquidi contenenti alcool o sostanze chimiche detergenti.

il tessuto

Le tipologie di lavaggio per i nostri tessuti sono due: lavaggio a secco e lavaggio in acqua.

Il lavaggio a secco è un’operazione che prevede la pulizia del rivestimento per mezzo di solventi organici. Comprende la pulitura, il risciacquo e l’asciugatura. Dopo il lavaggio è indispensabile stirare il rivestimento. Per il lavaggio a secco del rivestimento, bisogna affidarsi a lavanderie specializzate.

Il lavaggio in acqua è un’operazione che prevede la pulizia del rivestimento in tessuto in acqua. Comprende la pulitura, il risciacquo e l’asciugatura. Dopo il lavaggio è indispensabile stirare il rivestimento.

Per il lavaggio in acqua del rivestimento, bisogna prestare attenzione alla temperatura massima del lavaggio, non superare i 30°C.

Avvertenze:

I tessuti lavabili a secco non possono assolutamente essere lavati in acqua. Tale operazione non consentirebbe il loro successivo montaggio.

categoria "A"

Liquori: Tamponare con carta assorbente o panno bianco non abrasivo e rimuovere successivamente la macchia. Se la macchia persiste, lavare solo con schiuma di sapone neutro non colorato, agitando vigorosamente il contenitore. Successivamente smacchiare solo con alcool denaturato diluito in acqua al 15%. Asciugare immediatamente con dell’aria calda usando un asciugacapelli. Direzionare il getto d’aria calda dall’esterno verso l’interno della zona umida.

Caffè/Tè: Tamponare con carta assorbente o panno bianco non abrasivo e rimuovere successivamente la macchia. Se la macchia persiste, lavare solo con schiuma di sapone neutro non colorato, ottenuta agitando vigorosamente il contenitore. Successivamente smacchiare solo con ammoniaca diluita in acqua al 10%. Asciugare immediatamente con dell’aria calda usando un asciugacapelli. Direzionare il getto d’aria calda dall’esterno verso l’interno della zona umida.

Olio: Tamponare con carta assorbente o panno bianco non abrasivo e rimuovere successivamente la macchia. Lavare la macchia solo con schiuma di sapone neutro non colorato, ottenuta agitando vigorosamente il contenitore. Assorbire il più possibile la macchia con della carta assorbente. Se la macchia persiste, rimuoverla con un panno bianco non abrasivo, inumidito di percloroetilene anticorrosivo che lo rende particolarmente adatto per le applicazioni contro lo sporco. Asciugare immediatamente con dell’aria calda usando un asciugacapelli. Direzionare il getto d’aria calda dall’esterno verso l’interno della zona umida.

Birra: Tamponare con carta assorbente o panno bianco non abrasivo e rimuovere successivamente la macchia. Se la macchia persiste, smacchiare solo con acqua calda (massimo 40° C/ 104° F) diluita con alcool denaturato in acqua al 3%. Asciugare immediatamente con dell’aria calda usando un asciugacapelli. Direzionare il getto d’aria calda dall’esterno verso l’interno della zona umida.

categoria "B"

I rivestimenti appartenenti a questo gruppo sono trattati con il Teflon Fabric Protector, che forma una protezione molecolare intorno alle fibre, rendendole notevolmente più resistenti alle macchie di grasso e di liquidi. Questo trattamento non modifica il colore, la consistenza o la traspirabilità del tessuto, che può essere lavato frequentemente ed è dermatologicamente testato. Qualora l’uso intenso e continuo del divano renda necessario il lavaggio dell’intero rivestimento, si raccomanda la massima attenzione rispettando il materiale. Le macchie di seguito elencate possono essere ripulite utilizzando la procedura consigliata.

Liquori, Bibite, Vino, Caffè, Tè, Birra:

Tamponare con carta assorbente o panno bianco non abrasivo e rimuovere successivamente la macchia. Se la macchia persiste, lavare solo con schiuma di sapone neutro non colorato, ottenuta agitando vigorosamente il contenitore.

Successivamente tamponare la schiuma con un panno inumidito d’acqua. Asciugare immediatamente con aria calda usando un asciugacapelli.  Direzionare il getto d’aria calda dall’esterno verso l’interno della zona umida.

Olio:

Le macchie oleose devono essere rimosse con uno smacchiatore a secco, acquistabile presso qualsiasi supermercato. Prima di utilizzare lo smacchiatore vi consigliamo di provare la risposta del tessuto in un punto del rivestimento meno esposto alla vista. Applicare il prodotto per la smacchiatura su di un panno pulito, non colorato e strofinare delicatamente per rimuovere lo sporco. Per evitare che la macchia si allarghi, pulire dal bordo esterno verso il centro. In caso di macchie estese o persistenti, sarà opportuno rivolgersi a lavanderie specializzate.

Divani letto

Se nel suo divano c’è un letto la preghiamo di seguire i nostri consigli per aprire e chiudere la rete. Prima di usare il divano letto legga attentamente queste semplici istruzioni.

Come aprire la rete a due pieghe a ribalta:

• Sollevare la rete afferrando la maniglia centrale, poi tirarla verso l’esterno, afferrare gli schienali con le mani e farli ruotare richiudendoli sulle sedute.

• Per aprire completamente la rete, afferrare in mezzo la barra e completare la rotazione accompagnandola verso l’esterno.

• Per chiudere il letto, compiere in senso inverso le stesse operazioni.

Come aprire la rete a due (o tre pieghe).

• Ove necessario, rimuovere i cuscini di seduta.

• Sollevare la rete afferrando la maniglia centrale.

• Sollevare la barra di sostegno impugnandola dal centro, fino ad accompagnarla sul pavimento. ( per aprire completamente la rete, a tre pieghe, afferrare la seconda barra dal centro, accompagnandola fino al pavimento)

• Per chiudere il letto, compiere in senso inverso le stesse operazioni.

le funzioni relax

LE FUNZIONI RELAX: Tutti i divani dotati di meccanismo “Relax”, consentono di reclinare lo schienale, per questo motivo, è possibile notare lievi differenze di allineamento dietro la spalliera. E’ consigliabile tenere lo schienale leggermente scostato dal muro.

Attenzione: Non consentire ai bambini di giocare con il meccanismo in assenza di un adulto, non attivarlo quando nessuno è seduto sul divano. Va utilizzato solo quando la persona è seduta correttamente. Non spostare divani o poltrone dotati di meccanismo “relax”, a meccanismo aperto.

MODALITA’ DI SMALTIMENTO

Lo smaltimento del prodotto e dei suoi componenti deve avvenire tramite idonei sistemi di smaltimenti.

Non disperdere nell’ambiente.

AVVERTENZA

La scheda prodotto ottempera a quanto prescrive la legge del 10 aprile 1991 n. 126 “Norme per l’informazione del consumatore” ed al Decreto legge del 08 febbraio 1997 n. 101 “Regolamento di attuazione”.

Iscriviti alle newsletter

Iscriviti per  ricevere news e offerte del mondo NicolaQuinto.